Magistrati

I Magistrati svolgono i diversi compiti che la legge attribuisce al Pubblico Ministero.

A capo della Procura della Repubblica vi è il Procuratore. Questi indirizza ed organizza l’ufficio mediante i progetti organizzativi cooperando con il Dirigente amministrativo, esamina le notizie di reato e ne analizza l’andamento, assegna i procedimenti secondo le regole prescritte, coordina le attività dei sostituti, determina con i sostituti le strategie e gli obbiettivi dell’ufficio, esamina i flussi di lavoro, emana direttive per la polizia giudiziaria, relaziona sull’andamento dell’ufficio, mantiene i rapporti istituzionali e con la stampa.

Gli altri magistrati che operano nella Procura della Repubblica sono Sostituti Procuratori, che svolgono le indagini relative ai procedimenti loro assegnati dal Procuratorre e prendono parte alle udienze penali per i processi instaurati a seguito delle indagini.

Nella Procura della Repubblica operano poi anche i Vice Procuratori Onorari così chiamati perché svolgono le loro funzioni in maniera non professionale, per un periodo di tempo limitato e senza ricevere una retribuzione ma solo un’indennità per l’opera svolta. Il Procuratore della Repubblica può affidare loro il compito di rappresentare l’ufficio del Pubblico Ministero nelle pubbliche udienze che si tengono davanti al Giudice monocratico, per i reati di competenza del Giudice di Pace, nei procedimenti civili.
    News

    28/05/2021 - comunicato stampa Procura di Gela 28-05-2021

    Comunicato stampa del 28/05/2021

    comunicato stampa Procura di Gela 28-05-2021

    11/05/2021 - Comunicato stampa dell'11 maggio 2021

    Comunicato stampa dell'11 maggio 2021

    comunicato stampa - 11 maggio 2021